Codice fisc.:

Password:
Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

Novità - 18 novembre 2013

espandi e contrai Filtri
Dal:
Al:


Filtra
Cancella


Comunicato Stampa "Equipollenza: giovani commercialisti in guerra!"

logonews lunedì 18 novembre 2013

Il parere positivo espresso dal Consiglio di Stato al Decreto Ministeriale che non prevede l’equipollenza dell’esame per l’abilitazione alla professione di Dottore Commercialista rispetto all’esercizio della funzione di revisore legale, come è stato paventato sabato da alcuni organi di stampa, nonostante ad oggi non ve ne sia ancora l’ufficialità, è solo l’ultima batosta di una lunga serie di provvedimenti che relegano la professione contabile italiana all’angolo.

NOI ALL’ANGOLO NON INTENDIAMO STARCI. DA OGGI COMINCIAMO A STARE AL CENTRO DEL RING E COMINCIAMO A DIFENDERCI CON ANCORA PIU’ VIGORE DI QUANTO FATTO FINO AD ORA.

I pochi revisori attivi non commercialisti sono coloro che sono iscritti nel registro per diritti acquisiti senza aver sostenuto alcun esame, e improvvisamente si fanno paladini del rigore nell’esame e delle barriere all’ingresso per i giovani.

Allineati alle richieste di questi pochi soggetti ve ne sono altrettanto pochi che ritengono che l’unico modo per garantire trasparenza e terzietà alla figura del revisore legale sia quello di fare in modo che si debba sostenere un esame differente da quello necessario per l’esercizio della funzione di dottore commercialista, essendo evidente a tutti che, da un lato, il dottore commercialista ha delle conoscenze che già includono quelle riguardanti la revisione legale, e, dall’altro, che sono proprio le competenze tecniche ed il rispetto di un codice deontologico professionale che garantiscono in modo assolutamente più efficace trasparenza e terzietà nello svolgimento dell’attività dei controlli contabili.

La Commissione Europea chiede agli Stati membri da quasi quindici anni di non generare inutilmente nuovi albi o registri laddove una materia professionale sia già presidiata e soprattutto invoca l’abbattimento e, quindi, a maggior ragione, il divieto di introduzione di nuove barriere all’ingresso, è assolutamente paradossale invocare “L’EUROPA” da parte dell’Istituto Nazionale dei Revisori Contabili.

Ed è altrettanto paradossale come quest’ultimo Istituto sia presieduto da un soggetto che è Dottore Commercialista (come, tra l’altro, lo è la maggior parte del suo direttivo) e che, ormai superati i settant’anni, si fa paladino della tutela dei diritti dei giovani, non rendendosi conto che tale elemento paradossale non fa altro che rendere ancora più evidente che dietro alle sue azioni e dichiarazioni ci siano lobby di potere che stanno cercando di annientare una professione la cui esistenza è fondamentale nell’attuale contesto economico, e che ad oggi rimane una delle poche attività in grado di rappresentare una vera occasione di crescita dei giovani.

Ecco perché noi giovani adesso diciamo BASTA! Se la politica non sa difendere le giovani generazioni replicando continuamente la logica delle “parrocchiette” sappia che noi ci sappiamo difendere da soli!

Cominciamo dalla manifestazione di domani 19 novembre 2013 dove auspichiamo che la categoria si presenti unita. Ma da lì comincerà la nostra battaglia e nessuno si illuda: non ci fermeremo fino a quando non l’avremo vinta!

Manifesteremo, denunceremo in ogni occasione l’assurdità di quanto previsto in tema di equipollenza nell’emanando regolamento, ma soprattutto, agiremo nelle sedi legislative e giudiziarie opportune per fare riconoscere una questione sacrosanta: il dottore commercialista è revisore!

Si modifichi immediatamente quell’immondo regolamento, si salvi il Paese dall’ennesima ingiustizia perpetrata contro i giovani!

 

Roma, 18 novembre 2013

 

La Giunta UNGDCEC

   





© copyright Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili
Circonvallazione Clodia, 86 - 00195 Roma (RM) - tel. 06 3722850 - fax 06 3722624 - E-mail info@ungdc.it
P.IVA 05356201003 - CF 03367080151
Informativa sulla privacy

Realizzato da OPEN Dot Com Spa - Società di servizi dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili