Novità - News dall'Unione

14 DIC 2012

COMUNICATO STAMPA: COMMISSARIAMENTO ED ELEZIONI

L'epilogo della estenuante vicenda elettorale per il rinnovo del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili è stata una sconfitta per tutti.

Per tutti i commercialisti, senza ombra di dubbio, ma pure per il Ministero della Giustizia.

Pur nella consapevolezza della complessità della vicenda, l'Unione aveva chiesto al Ministero di svolgere il suo ruolo e decidere senza tentennamenti ulteriori.

Il Ministero ha impiegato invece molto tempo per arrivare alla fine alla più facile delle conclusioni.

Questa drammatica vicenda elettorale, che ha visto l'Unione tenersi fuori sin dalle prime battute di una campagna elettorale i cui toni già facevano intuire che nulla di buono sarebbe potuto venire, può insegnare una lezione buona o una cattiva.

La lezione buona della necessità di non anteporre la vittoria alle regole e la virtù del rispetto di chi può esserti incidentalmente avversario, senza per questo dover essere considerato atavicamente nemico.

La lezione cattiva di poter sempre contare sulla possibilità estrema di mandare tutto all'aria, con comportamenti discutibili e ricorsi assortiti, tanto poi arriva qualcuno dall'esterno che dice che si è scherzato e si ricomincia daccapo.

Di qui al prossimo 20 febbraio, l'Unione non farà più da spettatore e si impegnerà attivamente per assicurare ai giovani della categoria che è la lezione buona quella che avrà imparato chi si presenterà o ripresenterà alle prossime elezioni.

Il primo ineludibile passaggio sta nella ricerca di una sintesi tra gli schieramenti che si sono sino ad oggi sterilmente scontrati, aprendosi anche all’esterno e avendo chiaro sin d'ora che, ove questa sintesi si rivelasse impercorribile in tempi che devono essere brevissimi, i principali protagonisti di entrambi gli schieramenti dovrebbero essere i primi a fare, senza esitazioni ulteriori, un passo indietro.

 

Roma, 14/12/2012