Novità - Comunicati stampa

30 LUG 2004 11:58

Comunicato stampa - Credito d'imposta



Roma, 30 luglio 2004. Facendo seguito alle dichiarazioni del sottosegretario Molgora in merito al BONUS SUD (riportate su Italia Oggi del 22 luglio 2004), l'UNGDC si augura che il Ministero dell'Economia voglia rivedere la propria posizione sull'applicazione delle sanzioni e degli interessi da applicare a chi ha utilizzato il credito d'imposta sui nuovi investimenti nei giorni successivi al famoso decreto legge n° 253/2002, peraltro mai convertito.
L'Unione ricorda che la richiesta degli interessi e delle sanzioni non è corretta perché oltre a violare gli artt. 3, 5 e 10 dello Statuto dei diritti del contribuente, come peraltro già constatato con sentenza del 26/3/04 della Ctp di Caltanissetta, viola l'art. 77 della Costituzione allorquando dice che i decreti legge, se non convertiti, perdono efficacia sin dall'inizio.
L'Unione Giovani è certa che un provvedimento che accettasse le compensazioni effettuate sino alla data di pubblicazione del Decreto in Gazzetta Ufficiale eviterebbe una miriade di ricorsi di certo accoglimento, con la conseguenza di ulteriori aggravi di costi per la collettività: vicenda che si sta realizzando in modo analogo per i ricorsi avverso l'applicazione dell'IRAP a carico dei professionisti non dotati di organizzazione di mezzi e persone.