Novità - News dall'Unione

17 GIU 2004 11:27

Iniziativa per un compenso minimo ai curatori fallimentari

Raccolta di firme a favore delle proposte di legge n. 3580 e n. 4795.

SOTTOSCRIVI L'INIZIATIVA

In occasione dell'ultimo Congresso Nazionale di categoria tenutosi a Cernobbio nel mese di marzo 2004, l'Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ha presentato un progetto legislativo che si propone, analogamente a quanto accade per i commissari liquidatori nominati dai Ministeri, per gli amministratori giudiziari nominati dal Tribunale nell'ambito delle procedure di cui alla Legge 31/5/65 n. 575 e per numerosi altri incarichi, che nelle procedure fallimentari senza fondi sia l'Erario a farsi carico del compenso e delle spese sostenute dai curatori.

Una proposta ispirata - più che dall'azione sindacale di una lobby - a civiltà, buon senso e ad un serio approfondimento normativo; a riprova di ciò, e anche ad evitare qualsiasi imbarazzo, una proposta "bipartisan" (stante la contemporanea presentazione da parte di due parlamentari appartenenti a schieramenti opposti) che ha recentemente incassato l'apprezzamento del Consiglio Nazionale dei ragionieri.

Proiettando i dati statistici nazionali del 2001 (5.227 fallimenti chiusi per mancanza o insufficienza di attivo, Fonte Istat) l'onere per il Bilancio Statale non supererebbe i 10 milioni di Euro annui. Cifra esigua rispetto ad un obiettivo di celerità ed efficienza che si raggiungerebbe con la proposta, che oltretutto renderebbe giustizia a numerosissimi curatori, soprattutto i più giovani; ad evitare oneri per l'Erario, si potrebbe in alternativa pensare a costituire un apposito fondo alimentato da una piccola percentuale trattenuta sulle parcelle incassate dai curatori meno sfortunati.

L'idea dell'Unione Giovani Dottori Commercialisti è al centro di due iniziative Parlamentari, una dell'On.le Alfonso Pecoraro Scanio (Proposta di Legge n. 3580) e l'altra dell'On.le Ciro Falanga (Proposta di Legge n. 4795) scaricabili dal sito dell'Unione alla pagina http://www.ungdc.it/docu/vedi.area/Area-772.

Dopo una fase di studio ed approfondimento riteniamo opportuno sensibilizzare tutti gli operatori (Magistrati, Avvocati e commercialisti) con una raccolta di firme di adesione all'iniziativa e dunque con un'azione forte e decisa a supporto dell'iniziativa intrapresa.

Ringraziando anticipatamente tutti coloro i quali si impegneranno a raccogliere ed inviare quante più firme a sostegno della due proposte di legge sopra citate, è gradita l'occasione per porgere un cordiale saluto.

SOTTOSCRIVI L'INIZIATIVA! scarica il MODULO D'ADESIONE in .pdf
da inviare compilato in stampatello alla Segreteria UNGDC
via Fax 06/3722624 o via e-mail unione@ungdc.it

Il termine per la raccota firme scade a dicembre 2004.